Messaggio del 2 Aprile 2017 a Mirjana

Cari figli,

apostoli del mio amore, tocca a voi diffondere l’amore di mio Figlio a tutti coloro che non lo hanno conosciuto. Voi, piccole luci del mondo, alle quali io con amore materno insegno a brillare in modo chiaro, con pieno splendore. La preghiera vi aiuterà, perché la preghiera salva voi, la preghiera salva il mondo. Perciò figli miei, pregate con le parole, con i sentimenti, con l’amore misericordioso e con il sacrificio. Mio Figlio vi ha indicato la strada. Lui che si è incarnato, ha fatto di me il primo calice. Lui che con il suo supremo sacrificio vi ha mostrato come bisogna amare. Perciò, figli miei, non temete di dire la verità. Non temete di cambiare voi stessi e il mondo: diffondendo amore, facendo in modo che si conosca e si ami mio Figlio, amando gli altri in Lui. Io, come madre, sono sempre con voi. Prego mio Figlio che vi aiuti e che nella vostra vita regni l’amore: amore che vive, amore che attira, amore che dona vita. Vi insegno ad avere un amore così: puro! Sta a voi, apostoli miei riconoscerlo, viverlo, diffonderlo. Pregate con i sentimenti per i vostri pastori, possano con l’amore testimoniare mio Figlio.

Vi ringrazio.

Messaggio del 25 marzo 2017 a Marija

Messaggio del 25 marzo 2017 a Marija

 “Cari figli!

In questo tempo di grazia vi invito tutti ad aprire i vostri cuori alla misericordia di Dio affinché attraverso la preghiera, la penitenza e la decisione per la santità iniziate una vita nuova. Questo tempo primaverile vi esorta, nei vostri pensieri e nei vostri cuori, alla vita nuova, al rinnovamento. Perciò, figlioli, io sono con voi per aiutarvi affinché nella determinazione diciate SÌ a Dio e ai comandamenti di Dio. Non siete soli, io sono con voi per mezzo della grazia che l’Altissimo mi dona per voi e per i vostri discendenti.

 Grazie per aver risposto alla mia chiamata”.

Messaggio del 18 marzo 2017 a Mirjana

“Cari figli,

mio desiderio materno è che i vostri cuori siano colmi di pace e che le vostre anime siano pure per poter, nella presenza di mio Figlio, vedere il suo volto; perché, figli miei, io come madre lo so, so che siete assetati di consolazione, speranza e di protezione. Voi, figli miei, consapevolmente o non consapevolmente, cercate mio Figlio. Anche io, vivendo questo tempo sereno, gioivo, soffrivo e con pazienza sopportavo il dolore, finché mio Figlio, in tutta la sua gloria, non l’ha cancellato. E perciò dico a mio Figlio: Aiutali sempre. Voi figli miei, illuminate il buio dell’egoismo che sempre più avvolge i miei figli. Siate generosi. Che le vostre mani e il vostro cuore siano sempre aperti. Non abbiate paura! Abbandonatevi a mio Figlio con fiducia e con la speranza. Guardate verso di Lui. Vivete la vita con amore. Amare significa donarsi, sopportare e mai giudicare. Amare significa vivere le parole di mio Figlio. Figli miei, come madre vi parlo: solo l’amore sincero porta all’eterna felicità.

Vi ringrazio”.

Messaggio del 2 marzo 2017 a Mirjana

Messaggio del 2 marzo 2017 a Mirjana

“Cari figli,

con amore materno, vengo ad aiutarvi ad avere più amore. Ciò significa più fede. Vengo ad aiutarvi a vivere, con amore, le parole di mio Figlio in modo che il mondo sia diverso. Per questo apostoli del mio amore vi raccolgo intorno a me. Guardatemi con il cuore. Parlatemi, come ad una madre, dei vostri dolori, fatiche e gioie. Chiedete che io preghi mio Figlio per voi. Mio Figlio è misericordioso e giusto. Il mio cuore materno desidera che siate così anche voi. Il mio cuore materno desidera che voi, apostoli del mio amore, a tutti coloro che vi circondano, con la vostra vita, parliate di mio Figlio e di me, perché il mondo sia diverso, perché torni semplicità e purezza, perché torni fede e speranza. Perciò figli miei, pregate, pregate, pregate con il cuore, pregate con amore, pregate con opere buone, pregate perché tutti conoscano mio Figlio, perché il mondo cambi, perché il mondo si salvi. Vivete con amore le parole di mio Figlio, non giudicate, ma amatevi gli uni gli altri, perché il mio cuore possa trionfare.

Vi ringrazio”.

Messaggio del 25 febbraio 2017

Messaggio del 25 febbraio 2017 a Marja

Cari figli! Oggi vi invito a pregare per la pace. Pace nei cuori umani, pace nelle famiglie e pace nel mondo. Satana è forte e vuole farvi rivoltare tutti contro Dio, riportarvi su tutto ciò che è umano e distruggere nei cuori tutti i sentimenti verso Dio e le cose di Dio. Voi, figlioli, pregate e lottate contro il materialismo, il modernismo e l’egoismo che il mondo vi offre. Figlioli, decidetevi per la santità ed io, con mio Figlio Gesù, intercedo per voi.

Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

Messaggio del 2 febbraio 2017 a Mirjana

Messaggio del 2 febbraio 2017 a Mirjana

“Cari figli,
voi che cercate ogni giorno della vostra vita di offrirvi a mio Figlio, voi che cercate di vivere con Lui, voi che pregate e vi sacrificate, voi siete la speranza in questo mondo inquieto, voi siete i raggi della luce di mio Figlio, il Vangelo vivo, voi siete i miei cari apostoli dell’amore.
Mio Figlio è con voi, Lui è con coloro che pensano a Lui, coloro che pregano, ma allo stesso modo Lui, con pazienza, aspetta coloro che non lo conoscono. Perciò voi, apostoli del mio amore, pregate con cuore, mostrate con le opere l’amore di mio Figlio.
Questa è l’unica speranza per voi, questa è l’unica via verso la vita eterna. Io come Madre sono qui con voi. Le vostre preghiere rivolte a me sono le più belle rose d’amore per me: non posso non essere lì dove sento il profumo delle rose. La speranza c’è.

Vi ringrazio.”

Chi siamo

Buongiorno carissimi,
Ci presentiamo, siamo Rosanna e Manuel, siamo marito e moglie. Già dal 1987 Maria ci ha chiamato un po’ singolarmente, un po’ con la Famiglia (con il figlio Thomas) ad arrivare in questa terra benedetta, che è MEDJUGORJE.
Nel 2010 abbiamo cominciato i nostri pellegrinaggi attraverso ad un avvenimento, accaduto a Medjugorje il 25 giugno 2009 giorno del 28° anniversario (Se sei interessato puoi trovare la storia degli eventi completa, La mia storia)
Organizziamo in media 4 pellegrinaggi all’anno. Febbraio-Marzo, Giugno, Agosto-Settembre e Ultimo dell’anno.
Finché Maria ci assiste nella salute nello Spirito e nella sua provvidenza.

Auguri da Milano padre Giuseppe Speranzetti

A voi carissimi Rosanna e Manuel e ai pellegrini che viaggiano con voi, in occasione del vostro imminente viaggio a Medjugorje, spiacente di non poter partecipare perché bloccato a letto, auguro che l’andare in quella terra benedetta sia veramente una risposta ad una chiamata di Maria e che pur recandovi in quel luogo privilegiato di Grazia con le ansie, le angosce che più o meno prendono tutti in questi tempi travagliati e con le proprie croci, possiate là cercare di capire quali e come si possano affrontare le inevitabili difficoltà della vita, ma soprattutto che rafforziate la vostra fede in un mondo tanto confuso e disorientato per ritornare alla vostra casa ed al vostro lavoro guardando la realtà della vita alla luce di una speranza nuova, assaporando nel cuore la vera pace che viene da Dio e che è donata da Colei che chiama tutti “Cari Figli”, “Se sapeste quanto vi amo piangereste di gioia”.

Come sapete in Bosnia ho realizzato vari progetti mentre altri sono nel mio cuore perché come sapete, da volontario, ho condiviso con quella povera gente l’atrocità della guerra (1992-1995) e come “Matite nelle mani di Dio” (Madre Teresa di Calcutta), possiamo per quella popolazione come per altre in diverse nazioni del mondo che sono in guerra, “Insieme” ad amici sensibili e solidali come voi continuare a scrivere nuove pagine di carità vera e fattiva per schiodare dalla croce molti innocenti che la cattiveria umana vi ha inchiodato, poveri dimenticati dai più, ma da noi non abbandonati.

Vi accompagno con la mia preghiera e voi la raccomandate a Maria quel’ “Asino di Dio”, come amo definirmi e mettete nelle Sue mani ogni vostro desiderio ed il futuro dei poveri che aspettano che qualcuno li soccorra.

Grazie! E buon pellegrinaggio!

Padre Giuseppe Speranzetti.